dcsimg

pubblicato il 3 dicembre 2015

Il progetto “Turismo Scolastico nelle Valli dell’energia”, protagonista a Matera

Si è tenuta a Matera lo scorso 27 novembre la quinta edizione di “Energia rinnovabile e turismo sostenibile”, appuntamento annuale dedicato al tema del turismo legato ai luoghi dell’energia in Basilicata.

L’evento è stato l’occasione per presentare il bilancio del primo anno del progetto di “Turismo Scolastico nelle Valli dell’energia”, iniziativa nata da un’idea Eni e Fondazione Eni Enrico Mattei, che tra marzo e giugno scorsi ha visto in Basilicata la presenza di  circa 1.200 studenti provenienti da tutta Italia.

Un tour didattico che permette di approfondire diversi aspetti legati alla presenza di fonti fossili e rinnovabili in un unico contesto storico e naturalistico di straordinaria bellezza. “La Val d’Agri e la Val Camastra – ha dichiarato Livio Carullo, coordinatore del gruppo di ricerca sul turismo sostenibile Feem –  territori con più alta concentrazione di risorse energetiche, sono idonei per promuovere questo tipo di turismo sostenibile. Il nostro obiettivo è quello di approfondire le potenzialità del prodotto energia ed analizzare la domanda del turismo scolastico”. Il progetto, ripartirà a marzo con tante novità, come annunciato da Lucia Nardi, responsabile iniziative culturali Eni: “Per il 2016, abbiamo le idee più chiare e nuovi elementi migliorativi daranno lustro al progetto, quale l’inserimento nell’itinerario didattico della visita alla città Matera, capitale europea della cultura 2019”.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006