dcsimg

pubblicato il 23 ottobre 2015

Riparte il progetto Piccole Scuole a Pergola

Dal coding in inglese alle lezioni in videoconferenza: tante novità per i bambini della Basilicata.

È ripartito ieri, tra l’entusiasmo dei bambini, il Progetto Piccole Scuole nella scuola elementare di Pergola. Dopo una fase propedeutica avviata lo scorso anno, che ha portato i bambini a prendere confidenza con le tecnologie, i laboratori settimanali di didattica digitale tenuti da formatori della Fondazione Eni Enrico Mattei, si focalizzeranno sul coding: insegnare ai bambini a programmare e a sviluppare il pensiero computazionale, per imparare a non essere solo utilizzatori ma anche a diventare creatori competenti e consapevoli di tecnologia.

I bambini della scuola di Pergola realizzeranno, attraverso l’uso di Scratch, software gratuito fondato su un linguaggio di programmazione a blocchi che consente anche ai più piccoli di realizzare contenuti digitali interattivi, dei cartoni animati digitali sull’energia che presenteranno a fine anno alle famiglie. A partire da novembre, i laboratori si svolgeranno in doppia lingua. Affiancati da una docente di inglese, gli alunni impareranno a programmare associando parole e concetti in lingua straniera, con l’obiettivo finale di realizzare uno Scratch sull’energia in inglese.

Contemporaneamente alle attività di Eniscuola e FEEM, da novembre a dicembre, i docenti della scuola elementare, verranno formati attraverso assistenza-coaching online da Indire sull’utilizzo della LIM e sull’uso della videoconferenza, inserendosi di fatto nella rete nazionale delle Piccole Scuole che permetterà loro di avviare relazioni e attività didattiche a distanza con altre realtà.

image1

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006